In forza di quanto disposto dall’art. 9 del Decreto Legge 20 marzo 2020 n.52, i termini previsti per la definizione dei procedimenti pendenti presso il Garante per la protezione dei dati personali alla data del 20 marzo 2020 o iniziati successivamente, sono sospesi dalla medesima data fino al 6 aprile 2020, fatte salve le eventuali modifiche che potranno intervenire in sede di conversione del citato decreto e quelle che potranno essere introdotte da ulteriori atti o provvedimenti recanti misure di contenimento e gestione dell’attuale emergenza epidemiologica.

Aggiornamento

In forza di quanto disposto dal combinato disposto dell’art. 9 e dell’art. 36 del Decreto Legge 17 aprile 2020 n.62, i termini previsti per la definizione dei procedimenti pendenti presso il Garante per la protezione dei dati personali sono ulteriormente sospesi fino al 4 maggio 2020 fatti salvi eventuali ulteriori provvedimenti adottati.